Senza categoria

Dribbling di basket – cosa c’è da sapere

La pallacanestro, più colloquialmente chiamata floor games, è un gioco di palla in cui due squadre concorrenti, di solito composte da circa cinque giocatori ciascuna, si affrontano su un campo piatto e rettangolare con l’obiettivo di segnare più punti (“rimbalzi”) dei loro avversari. Il gioco si è evoluto dall’essere un semplice gioco giocato nel campo da basket del quartiere locale per bambini in uno sport internazionale giocato da milioni di persone. Si è evoluto attraverso diverse regole, variando le regole per giocare certe squadre in diversi paesi e persino cambiando completamente le regole da una stagione all’altra. Tutto quello che desideri sapere in più lo puoi trovare qui: Magliette da basket per donna: migliori prodotti di Febbraio 2021, prezzi, recensioni

Uno dei motivi della proliferazione di questo sport veloce e ad alta energia deriva dall’evoluzione del tipo di attrezzatura da basket utilizzata per giocare. Mentre le prime versioni del basket utilizzavano bastoni di legno o “plettri” per passare la palla da un giocatore all’altro, l’attrezzatura di oggi comprende tutte le principali attrezzature sportive, tra cui canestro, cesto, tabellone e linea di tiro libero. Anche il basket stesso è cambiato enormemente dalle pesanti unità in ferro utilizzate per la prima volta all’inizio del 20° secolo. Le versioni di oggi sono fatte principalmente di fibra di carbonio, con fogli di Kevlar o alluminio che coprono il perimetro del campo da basket.

Il palleggio è un aspetto importante della pallacanestro, in quanto determina il risultato di una partita: un giocatore con grande abilità di palleggio probabilmente segnerà più punti di un giocatore con un palleggio scarso, per esempio. Una grande forma di palleggio comporta l’utilizzo del proprio peso corporeo per spostare la palla intorno al campo; per esempio, se un giocatore sta usando il proprio peso corporeo per spingere la palla su per il campo, si dice che sta usando “power dribbling”. Inoltre, un giocatore che può colpire un “tiro” è considerato avere “spot” dribbling, in quanto palleggia la palla tra i difensori senza utilizzare il proprio corpo. Per migliorare le tue abilità di palleggio, è possibile assumere un esperto gestore di palla per insegnarti la tecnica corretta.

Commenti disabilitati su Dribbling di basket – cosa c’è da sapere