Senza categoria

Meglio analogico o digitale? Che tipo di multimetro preferire

Dovendo scegliere la tipologia di un multimetro o tester, la maggior parte degli acquirenti si orienta sui modelli digitali, diretti eredi del vecchio analogico. In un modello digitale tali parametri compaiono sul display dove sono già riportate le grandezze elettriche da impostare. Nella parte centrale si trovano uno o più caselle per il collegamento delle sonde elettriche mediante le quale si può procedere all’identificazione del valore voluto. In linea di massima, il multimetro ha la tendenza a captare energia dal proprio circuito di collegamento. Nell’acquisto di questo strumento la prima cosa da valutare è la sicurezza, trattandosi di un dispositivo che interessa la sfera elettrica. A questo riguardo si consigliano solo apparecchi collaudati e certificati, affidandosi se a digiuno della materia a brand storici e consolidati. In alternativa si può passare in rassegna l’ampia scelta di articoli proposti sul sito web dedicato www.guidamultimetro.it.

Come verificare che il multimetro sia sicuro? Esigere, innanzitutto, che sia fatto con un doppio isolamento e con gli ingressi protetti e isolati. È, inoltre, fondamentale che lo strumento rientri nella classificazione di sicurezza concernente la tipologia di tensione che si intende misurare. In base al valore indicato in riferimento alla categoria del tester, indicata con la sigla abbreviata CAT, si potrà valutare il grado di sicurezza. Più alto è il valore e più elevata sarà la resistenza a livelli energetici più sostenuti. Se si intende misurare, ad esempio, un quadro elettrico di circa 500 volts, si dovrà usare un apparecchio conforme alla categoria III, che supporta voltaggi più elevati.

Per avere cognizione dei valori dello strumento e della sua potenzialità, è possibile informarsi prima dell’acquisto presso la casa madre o accedendo alle info della scheda tecnica, in modo da non fare un salto nel buio dovendo acquistare un apparecchio delicato che ha a che fare con la corrente elettrica. Meglio essere certi del suo grado di sicurezza, quando si ha a che fare con l’elettricità non si scherza. In linea di massima, si può chiudere il discorso sulla sicurezza consigliando l’acquisto di modelli di fascia alta, per una questione di autotutela e qualità nella scelta di un dispositivo di questo tipo, che non si presta a lesinare sul prezzo.

Commenti disabilitati su Meglio analogico o digitale? Che tipo di multimetro preferire